Come scegliere un hard disk esterno

di | 22 maggio 2020

Un hard disk esterno è uno strumento di cui non possiamo fare a meno se lavoriamo spesso al computer, infatti ci permette di effettuare tutta una serie di backup dei dati informatici, tutte le volte che vogliamo o che ne abbiamo necessità, e ci permette anche di trasportare i nostri file ovunque si voglia e al tempo stesso sapere che sono al sicuro e non verranno persi se il nostro PC dovesse avere dei problemi. Ma dato che in commercio troviamo moltissimi modelli più o meno tecnologici, occorre considerare con attenzione quali possono essere i criteri per valutare il miglior hard disk esterno che faccia al caso nostro.

Sicuramente tra le caratteristiche peculiari di questo strumento troviamo le dimensioni, la velocità di trasferimento dei dati, la capienza, il tipo di alimentazione che presentano, ma anche la resistenza e la velocità di rotazione. Questi sono gli elementi più importanti che vanno presi in considerazione al momento della scelta e che richiedono in parte anche una conoscenza accurata di alcuni dettagli tecnici, conoscenza spesso non semplice.

Di base però non sono richieste chissà quali competenze tecnologiche per un acquisto discreto, infatti ci basta avere presente come funzionano questi strumenti e le differenze fondamentali per essere certi di acquistare il miglior modello di hard disk che fa al caso nostro

Le dimensioni del nostro disco rigido esterno sono importanti perché in effetti dovremo pensare anche di trasportare l’hard disk se occorre. Di solito la grandezza viene espressa in pollici, e sul mercato è possibile in genere acquistare due tipologie di hard disk, ovvero i dischi da 2,5″ e i dischi da 3,5″. Ovviamente se volete una memoria che sia facilmente trasportabile e al tempo stesso leggera e compatta è consigliato cercare i modelli da 2,5”. Questi modelli in genere non hanno nemmeno bisogno di un’alimentazione esterna e si collegano direttamente tramite la porta Usb del vostro PC. Sono adatti per tutti i computer portatili, ma hanno spesso una capacità di memoria inferiore rispetto a modelli più grandi da 3,5 pollici che sono ovviamente più ingombranti e pesanti, e necessitano anche di una presa di corrente per l’alimentazione.

La capacità di memoria è l’altra importante caratteristica, e di solito viene espressa in GigaByte (GB) o TeraByte (TB). Ad oggi partiamo da capacità minime di 500 GB, arrivando attualmente fino a un massimo 8 TB. Ovviamente in base alla capacità varia anche il prezzo dell’hard disk. Se volete avere tutte le informazioni in merito cliccate su https://hardiskesterni.it/ e visitate il sito.