Come si misura la velocità di rotazione di un avvitatore elettrico

di | 27 febbraio 2020

Potenza, batterie, coppia di serraggio è la terna di fattori da tenere d’occhio quando ci si appresta ad acquistare un avvitatore elettrico. Anche l’ergonomia fa la sua parte, influenzando il grado di maneggevolezza e la facilità nell’impugnare lo strumento, soprattutto se lo si deve usare con continuità. Cosa si intende per coppia di serraggio e perché è una specifica così importante in un avvitatore? La coppia di serraggio è un elemento direttamente proporzionale alla potenza del motore, che può oscillare in media fra 450 e 705 watt. Cambia se l’avvitatore è alimentato da un trasformatore esterno o dalla batteria incorporata. Nel primo caso, infatti, la potenza dell’arnese dipenderà dalla spinta esterna rappresentata dall’energia del trasformatore, mentre se è alimentato a batteria può vriare da 3,6 a18 V.

Più alta è la tensione e meno spesso si dovrà ricaricare l’avvitatore. Sul mercato sono reperibili avvitatori di vario tipo, che si differenziano per funzioni e prestazioni. Gli avvitatori ad impulsi, ad esempio, sono usati per interventi di svitamento e avvitamento massivi, che richiedono una particolare velocità di rotazione. In generale, si può sostenere che tutti gli avvitatori elettrici hanno una sola velocità di rotazione, più alta nei modelli alimentati a cavo rispetto a quelli che vanno a batteria. Poi ci sono, fra gli altri, anche gli avvitatori a filo, che si connotano per velocità rapportate al numero di giri, compreso fra un valore minimo di 3000 a un massimo di 6000 giri al minuto, praticamente uno zero in più in confronto ai giri degli avvitatori a batteria.

Quelli a impulsi sono cosiddetti perché la loro velocità si misura in impulsi al minuto e rientra in un range minimo e massimo tra 3000 e 50.000 impulsi al minuto. Tornando ai fattori determinanti nella scelta di un buon avvitatore elettrico sono riassumibili nella frequenza s’uso, nel tipo di alimentazione, nella coppia di serraggio e nella velocità di rotazione. In base alle proprie valutazioni si potrà scegliere il modello più giusto, nel dubbio si può far riferimento al sito www.avvitatoremigliore.it dove si potrà essere guidati alla conoscenza degli ultimi modelli approdati sul mercato e apprendere nozioni base per il corretto utilizzo dello strumento.