Nell’acquisto di un mouse da gioco attenti ai DPI

di | 8 luglio 2019

Decidere l’acquisto di un mouse da gioco non è proprio semplice se non si è esperti; occorre conoscere le caratteristiche basilari che ci permettono di scegliere consapevolmente. Se siete alle prime armi, tante informazioni utili le trovate su questo sito mousedagioco.it/ ma anche se siete pratici di videogiochi e di periferiche adatte vediamo di ricordare almeno gli elementi indispensabili da conoscere per non comprare qualcosa che si riveli poi sbagliato per il vostro videogioco.

Sì perché anzitutto occorre fare una distinzione: i mouse da gioco non sono la stessa cosa dei mouse da lavoro. Il motivo di questa diversità è evidente: non rispondono alle stesse esigenze. il mouse da lavoro non ha la necessità di avere tutti quei caratteri speciali che invece sono essenziali per l’uso dei mouse da gioco.

Volete sapere quali sono questi caratteri speciali?

 

Precisione e sensibilità anzitutto, e DPI.

Partiamo proprio da questa sigla DPI che per esteso significa “dots per inch” ovvero punti per pollice. Il pollice misura circa 2 centimetri e mezzo e quindi il DPI indica quanto velocemente si muove il cursore del mouse sullo schermo di gioco in un’unità di misura di circa 2,5 cm. E’ facile a questo punto comprendere che quanto più è elevato questo numero tanto più preciso diventa il movimento del cursore del mouse, anche se questo numero non deve essere esageratamente elevato perché altrimenti si produrrà l’effetto contrario il  che consiste in un rallentamento del movimento del cursore e quindi del mouse. Insomma occorre stare attenti a non eccedere.

 

Strettamente correlato alla velocità di movimento del cursore è anche la precisione di questo movimento. Anche in questo caso dobbiamo fare riferimento al numero dei “Dots per inch”, ovvero il DPI. Il numero in questione stavolta ci indica la capacità di essere precisi nella scelta degli oggetti presenti sullo schermo.

Dobbiamo quindi fare attenzione a questo numeretto essenziale per la buona riuscita del gioco. Ideale quindi è definire il DPI in base al tipo e livello di gioco perché alcuni videogiochi richiedono precisione e velocità altri invece solo precisione.